Tutto ebbe inizio nel 1957, quando Silvio Siciliano, pioniere della fotografia moderna di quei tempi, arrivò a Modica dopo aver conseguito la laurea all’Accademia delle Belle Arti in Francia. Siciliano portò difatti con sé un bagaglio di conoscenze acquisite all’estero che gli consentirono di proporre, nella realtà modicana degli anni ’50, un cambiamento radicale ed innovativo nel “fare fotografia”.

Contando sulla sua esperienza e sui suoi studi, i risultati non tardarono ad arrivare. Il lavoro cominciò ad aumentare e la richiesta superò qualsiasi aspettativa.

Fondamentale divenne allora l’aiuto dei figli e della moglie, anch’ella allora fotografa, e dello staff, collaboratori che avrebbero portato avanti nel tempo quella che era l’idea di Silvio Siciliano. Pioniere della fotografia moderna, Siciliano ha introdotto un nuovo modo di fare fotografia ed ha, in qualche modo, ispirato direttamente o indirettamente buona parte dei fotografi a Modica che hanno nella loro fotografia qualcosa di suo. Ci lusinga e ci rincuora l’essere arrivati alla terza generazione, tempi diversi e diverse esigenze accomunate dalla stessa passione per quello che facciamo, la profonda passione per l’arte della fotografia.